Per principianti

Anna capelli rossi

Quando raccontiamo alle amiche della nostra passione per i lavori femminili risvegliamo a volte i loro ricordi d’infanzia. Per Anna nulla di piacevole è connesso al cucire, un obbligo impostole fin da molto piccola in alternativa alle assai più desiderabili ore di gioco. Non bisogna dimenticare quanto potesse essere ingrato procedere a rattoppi e rammendi quando confezionare maglie, calzini e sciarpe non era un passatempo ma una stretta necessità.

La mamma di Anna le ricordava che ”Co ago e peseta a brava doneta tira su a famegeta” e rinunciò a continuare l’insegnamento solo quando la piccola apprendista l’aveva sfidata spezzando l’ago coi denti. Probabilmente da buona mamma aveva provato sollievo nel constatare che a spezzarsi non erano stati i denti e aveva così deciso di assecondare l’ostinazione di quella bimba che, avendo dei bellissimi capelli rossi, era nata ribelle. A volte troviamo imparaticci che invece di esibire fiori, cornicette e altre decorazioni, testimoniano dell’abilità in vari tipi di asole, rammendi o nei punti a giorno, destinati a rifinire i lenzuoli con precisa monotonia.

Per Giulia

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>