Baba Flora

Bambole

Quando Giulia ha ricevuto per Natale Baba Flora era troppo piccola per comunicare se il regalo le fosse piaciuto oppure no. Aveva da poco superato la fase durante la quale, accolti i doni con grande tripudio, aveva dedicato tutte le sue attenzioni alle bellissime carte che li contenevano. Baba Flora invece fu subito guardata negli occhi, abbracciata di un abbraccio che avrebbe soffocato qualsiasi essere vivente di quella taglia e portata dappertutto. Nel lettino Baba Flora a volte stava sotto le coperte, a volte sotto la testa di Giulia o ai suoi piedi. Le capitava anche di venir scaraventata fuori senza troppi complimenti. A Laura era piaciuto credere che Giulia avesse ben capito che quella bambola era stata ricamata e confezionata a casa per lei, non c’entravano né negozi né Babbo Natale né la Befana. Fatto sta che la piccola, sempre molto gelosa dei suoi giochi, aveva con Baba Flora un rapporto di grande naturalezza, non aveva mai bisogno di rivendicarne il possesso e nemmeno di cercarla, la bambola era sempre lì dove lei si aspettava di trovarla.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>