Coperta

Come una ghianda

Amiamo i cartoni animati, non sono solo per bambini: quando abbiamo visto in “L’era glaciale” quel buffo essere simile ad una volpe rimanere incantato davanti ad una ghianda, ci siamo immedesimate in lui. Ha tutta l’aria di essere un carnivoro, che significato potrà dunque avere un’attrazione così forte per qualcosa che non è cibo? L’istinto non gli suggerisce di azzannarlo, di incorporarlo, ma solo di abbracciarlo. Nel nostro mondo affettivo la ghianda è il gomitolone, quello grande, compatto, sostanzioso, raro da trovarsi sullo scaffale degli avanzi di tessitura. Cristina ne ha comprato uno immenso, un filo marron cangiante, infinito.

Non c’e da meravigliarsi se per un paio d’anni è stato goduto solo come possesso, ma poi si è risvegliata in lei l’anima dell’uncinettista e così con coraggio e determinazione ha iniziato a creare una grande coperta, di giorno in giorno più simile ad un mare. Negli gli ultimi giorni il lavoro si è fatto frenetico, il gomitolo si assottigliava, nulla garantiva che sarebbe bastato. La felice conclusione è stata immediatamente comunicata come una vittoria importante a Laura che ha proposto di iniziare subito un’altra coperta, utilizzando due grandi gomitoli color lilla, che al contrario delle ghiande, non tendono a ruzzolare via, facendo svanire l’illusione del possesso.

Coperta con avanzo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>