Sepe in tecia

Cucinare a punto erba

Cristina non avrebbe mai indovinato il soggetto dell’ultima opera di Laura. Era avvertita che il ricamo aveva copiato un disegno infantile, forse testimoniava dell’approccio all’insiemistica di un alunno della prima elementare. Ma no!  Sono seppie che navigano nel loro tegame di cottura! Magnifiche.

È stato più facile interpretare il secondo disegno: una massaia cuoce dei piselli. Il punto erba disegna tutto con lentezza ma poi la scena acquista una grazia atemporale: le piccole cose della vita non sfuggono più e c’è il tempo di sorridere provando una struggente nostalgia per i tempi passati, quando le donne vivevano tra fili e fornelli. Non è il caso di chiederci se vorremmo tornare a quel mondo, la nostalgia è dolce quando riporta a tempi e ritmi ormai irripetibili.

Bisi in tecia

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>