Gondoletta

In ricordo

Una tovaglietta ricamata era un tempo un ricordo di viaggio, come oggi non ce ne sono più. Non solo è sempre più rara la certezza di acquistare un prodotto artigianale, ma è anche probabile che pizzi, centrini e tovaglie vengano realizzati in remote regioni dell’Asia: Cina, Taiwan, Corea, per essere proposti come esempi di tradizione locale. Era molto più bello quando il viaggiatore poteva pensare che la gondoletta ricamata fosse opera della ragazza sorridente che incontrava per le calli, o di una delle donne avvolte in pesanti scialli neri che lavoravano sedute accanto alla soglia di casa.

È anche piacevole pensare che i carciofi vengano dall’isola di Mazorbo, invece che da orti siciliani o spagnoli, sembra di sentire ancora l’odore della terra, là dove le zucche gialle crescono come un miracolo dalla nebbia della laguna. La nostalgia è ancora più forte se, scoprendo una tovaglietta da decenni rimasta in un cassetto immaginiamo che la persona che ci è stata cara, giovane e allegra, ce l’abbia donata al ritorno da un viaggio, nella realtà avvenuto prima che noi nascessimo. Per le ferree leggi del tempo oggi riceviamo regali a causa di una partenza definitiva che mai avremmo voluto avvenisse.

Donnina

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>