Peonia 'Sarah Bernhardt'

Incantevoli sorprese

Le grandi passioni spesso permettono di restare un pò bambine: avere un bosco bellissimo è stato all’inizio della nostra avventura il sogno di raggiungere la perfezione assoluta. Immaginavamo un sottobosco tappezzato di edera, alberi che diventavano giganti, un prato costellato di fiori. Abbiamo piantato, seminato, arato, decespugliato, innaffiato, spostato sassi e creato siepi. Tanti frassini e aceri sono stati sradicati dal vento o dalla neve pesante, le betulle hanno vita breve, insieme alle foglie d’autunno cadono migliaia di rami secchi che rendono la pulizia del bosco un’impresa superiore alle nostre forze. La vegetazione esuberante ha soffocato molte piantine di nobile stirpe ma troppo gracili per competere con le erbacce.

In compenso fioriscono mughetti margherite e gigli spontanei e se oggi saremmo tentate di lasciar fare tutto alla natura, veniamo incoraggiate a continuare nelle nostre fatiche da piccole, incantevoli sorprese: dopo anni di vita vegetativa del tutto insignificante una delle nostre peonie ha fatto un fiore bellissimo, grande ma leggero come un piumino da cipria. Anche lui sfiorirà, ma le foto alimenteranno per anni e anni il nostro orgoglio.

Rosa 'Stanwell Perpetual'

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>