Piccoli acquisti

Mercatini di Natale

La nostra passione per i mercatini è deprecata da tutta la famiglia, le nostre frequentazioni non possono che sfociare nell’acquisto del superfluo. Se un tempo l’dea di superfluo si sposava con un’immagine patinata e impeccabile di lusso, oggi richiama immediatamente a tutto il ciarpame che ingombra le  nostre case.

I mercatini di Natale hanno un significato particolare, sono l’occasione per acquistare i regali da mettere sotto l’albero. Quelli di solidarietà rappresentano il memento mori del regalo: vi finiscono spesso oggetti ricevuti negli anni precedenti e non particolarmente graditi. Cristina, immaginando grandi riunioni con le amiche, che a tutt’oggi non si sono mai realizzate, continua ad acquistare mug per le tisane. Sui banchetti dell’usato se ne trovano a profusione, è evidente che tutti ne ricevono e nessuno li usa.

Bellissimi sono i mercatini incentrati sugli addobbi natalizi ove regna il rosso, il bianco, l’oro e l’argento. Risvegliano un entusiasmo infantile che rende ragione dell’acquisto di renne, elfi e fiocchi di neve in polistirolo. È la festa di Messer Inverno, ci si ricorda di Betlemme preparando il presepe, ma da tutte le decorazioni natalizie si potrebbe dedurre che la Palestina si trovi più o meno alla latitudine di Helsinki.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>