Sorpresa

L’inizio della primavera può essere portatore di piacevoli sorprese o di delusioni. Guardiamo con apprensione i germoglietti appena spuntati e ci preoccupa immaginare che la terra, rimasta a lungo nuda, per quest’anno si rifiuti di nutrire i nostri bulbi. Siamo impazienti, ci vorrebbe qualcosa, tipo test di gravidanza, che ci assicuri che i semi si stiano risvegliando e si preparino a crescere.

Continue Reading →

Casette

Se siete appassionate di lavori femminili, prima o poi vi ritroverete a ricamare casette. È un soggetto irrinunciabile, soprattutto per chi non ha la possibilità di investire nel mattone. I vostri edifici, per lo più stile naif, non necessitano di licenza edilizia, non verranno mai colpiti da inondazioni o terremoti e il lupo dei tre porcellini avrebbe un bel soffiare, anche le stoffe più leggere reggerebbero alla prova. Continue Reading →

Demetra e Core

Quando mamma Elda viene nella casetta di montagna dimentica la sua età: solleva poltrone e sdrai, sposta pietre e cucina con gran passione. Cristina e Laura la osservano con la coda dell’occhio, inutile ricordarle che ha quasi 90 anni, inutile raccomandarle di usare meno burro o pancetta, o di non fare porzioni troppo abbondanti. Si gioca alle signore, i maschi, i mariti più o meno immaginari, sono sempre da qualche altra parte, a lavorare, per esempio, visto che a loro piace tanto.

Continue Reading →

Passamaneria e fantasia

Passamaneria è fantasia era un cotone leggero, quasi una garza, tanto che era sufficiente un quadratino di nastro adesivo per tenerlo appeso a un infisso nella saletta del mercatino parrocchiale. A Cristina sembrò di aver trovato un messaggio, di quelli che viaggiano chiusi in una bottiglia, affidati al mare. Quella cosina da niente, che niente costava, arrivata a casa è stata subito oggetto di un elaborato lavoro di restauro. Continue Reading →