Domenica

Mamma Elda, Laura e Beatrice, hanno disseminato di sedie e sdraie il prato accanto a casa. La proposta di una passeggiata, caldeggiata da Cristina che sarebbe stata perfettamente a suo agio in nord Africa a marciare nel deserto con la legione straniera, è stata fatta cadere senza nemmeno una parola. Continue Reading →

Piccolini

Il gioco non ci ha prese sin dall’inizio, fotografare gli orsetti in mezzo al verde sembrava non promettere emozioni particolari. Loro se ne stavano in una scatola divisa in compartimenti come soldatini disciplinati, pronti per un campo di battaglia in cartapesta. Ne abbiamo afferrati una manciata e abbiamo provato a farli occhieggiare dalle corolle dei fiori. Cadevano da tutte le parti rischiando di perdersi, per iniziare quel tipo di peripezie descritte nella favola “Il soldatino di piombo e la ballerina”. Continue Reading →

Redentore

Da piccole non avevamo il permesso di passare la notte del Redentore in barca per vedere i fuochi d’artificio: vedevamo partire gondole, sandali, caorline guarnite di palloncini e frasche e l’unica nostra consolazione era prevedere, come spesso era successo, che nella notte sarebbe giunto un temporale estivo a rendere tragicomiche le avventure dei natanti. Le feste in laguna ci sono sempre sembrate a metà strada tra il grande viaggio e le scampagnate. Continue Reading →

Lane

Succede che in questa stagione a casa di Cristina il condizionatore crei un clima polare, lei è freddolosa ma solo così può continuare a lavorare alle sue morbide coperte all’uncinetto. Le nostre lane, rocchetti e matasse, sono tutte riposte tra foglietti tarmicidi ma è difficile rinunciarvi a vantaggio del cotone, filato poco adatto a plaid e scialli. Continue Reading →