Ancora trine

La vacanza in Sicilia fa dimenticare a Cristina l’inverno con tutti gli acciacchi di stagione, influenza compresa. È anche un’occasione per immaginare la pensione, quando non avrà più il compito di occuparsi come medico dei malanni degli altri, in compenso, data l’età, ne avrà di tutti suoi. Continue Reading →

Centrini

Tanti e tanti anni fa ve ne era uno per ogni soprammobile e anche le poltrone esibivano un poggiatesta di pizzo. Come testimoniano le case dei nostri anziani, tavole, tavolini e comò erano disseminati di centri e centrini, quadrati, rettangolari o rotondi, all’uncinetto, bianchi o écru, spesso a far da pendant a tovaglie o copriletti. In cucina erano ammessi centrini di lino colorato, ricamati a punto intaglio, rotondi od ovali, a volte con una geometria un po’ approssimativa, quindi quasi rotondi od ovali, con orli comunque perfetti. Continue Reading →

Anna capelli rossi

Quando raccontiamo alle amiche della nostra passione per i lavori femminili risvegliamo a volte i loro ricordi d’infanzia. Per Anna nulla di piacevole è connesso al cucire, un obbligo impostole fin da molto piccola in alternativa alle assai più desiderabili ore di gioco. Non bisogna dimenticare quanto potesse essere ingrato procedere a rattoppi e rammendi quando confezionare maglie, calzini e sciarpe non era un passatempo ma una stretta necessità.

Continue Reading →

Bambini a punto erba

Uno dei soggetti ricorrenti nelle scenette ricamate a punto erba è il tenero abbraccio di due bimbi: un maschietto e una femminuccia che rivelano la precocità del primo amore. Essi compaiono anche su numerose ceramiche a tutto tondo, a volte con un ombrello aperto che li sovrasta oppure dipinti su piatti o scodelle, spesso accompagnati da cuccioletti che tentano di attirare la loro attenzione. Continue Reading →

Guanti bianchi e calzini traforati

Le bambine della nostra generazione hanno avuto i guanti bianchi, non solo per la prima comunione ma anche per accompagnare i vestiti più eleganti. Noi li detestavamo, erano una versione garbata della camicia di forza: non potevi fare praticamente nulla senza sporcarli. Continue Reading →