La natura scrive sui muri

La lunga passeggiata ci ha permesso di constatare con quanta tenacia una miriade di piantine riesca ad occupare le fessure dei muri. Ciuffi di Timo selvatico, Sedum dai fiori gialli o bianchi, piccole Felci miniatura: ci ripromettiamo di consultare il libro delle piante selvatiche. Le specie che si affacciano dal muro sono davvero tante. Continue Reading →

Mandala

Abbiamo sviluppato un rispetto particolare per i nostri fiori: non amiamo sacrificarli per comporre mazzi sontuosi, anche se ci piace immaginare l’effetto che farebbero le nostre rose bianche circondate da una nuvola delle poco appariscenti Alchemille. Continue Reading →

Mangiare insieme

Mamma Elda e Laura pranzano spesso insieme, Cristina mangia a tutte le ore, ed è una fortuna che detesti la televisione, perché non c’è niente di peggio che trangugiare un pasto veloce ipnotizzati dallo schermo. Quando eravamo bambine si favoleggiava di grandi pranzi, un orizzonte della vita adulta molto lontano, sembrando lontanissima la capacità di star composte a tavola. Continue Reading →

Trapuntare

Poche sono le ricamatrici italiane che si dedicano al trapunto. Portate definitivamente in soffitta le pesanti coperte imbottite di lana che esibivano un trapunto eseguito per lo più a grossi rombi, un lavoro da materassai, stiamo scoprendo le  tradizioni provenienti da altri paesi, da America e Inghilterra, ove il quilt  è da sempre usato per rifinire bellissimi patchwork, o dalla  Provenza ove il piqué spesso arabescava delicatamente il bianco o il beige. Continue Reading →