Ancora orsi?

Laura non sa se esibirli o nasconderli, ne ha fatti talmente tanti che a chiunque verrebbe la tentazione di chiederle: “Cosa te ne fai? Dove li metti?”. Non a Cristina, che si è sentita fare cento volte queste due domande rispetto ai suoi acquisti e quindi non si sognerebbe mai di ripeterle a sua volta. Riceve in dono, come premio per la sua complicità, l’orsetto più buffo, con due grandi orecchie e un sorriso simpatico. Continue Reading →

Scienze e bottoni

Chi ha un rapporto di profonda complicità con la propria sorella acquisisce la capacità di dare a molte amicizie femminili un’impronta particolarmente gioiosa. La collaborazione nel lavoro, pur nella gran serietà, ricorda l’assiduità nel gioco costruito intorno a piccole cose. Quindi meravigliosa, anche se non meraviglia, è l’iniziativa di Paola che ha portato a Laura la scatola di bottoni della zia. Continue Reading →

Uova d’agosto

Cristina ha rassodato quattro uova per portarle in montagna, di modo che possano viaggiare nella sua borsa senza rompersi, e ha raggiunto Laura che già da qualche giorno si sta godendo la vacanza in casetta. In primavera le uova sode si accompagnano al tarassaco dei campi, in estate alla peperonata. Continue Reading →

Sporco di fiori

Quando i bambini si mostrano diffidenti verso il cibo diciamo loro che fanno i capricci. Noi cuoche, esperte in sostanze commestibili, siamo convinte che una buona educazione passi anche per un’accettazione acritica di ciò che passa il convento. Se non siamo troppo assorbite dalla nostra mentalità adulta, riusciamo però a divertirci osservando le loro sorprendenti repulsioni. Continue Reading →

Tobi

Laura precederà di qualche giorno Cristina in montagna, Tobi nonostante gli acciacchi dell’artrosi le terrà compagnia. Alla sua età trovarsi immerso nella natura è un po’ pericoloso: troppi profumi, troppo vicine le cagnette che gli fanno dimenticare di essere vecchio e malato. Gli succede di non dormire, di dare segni di confusione, di disorientamento. Continue Reading →