Il rumore dei fiori

Il guaio di essere troppo indaffarate è che alla fin fine ci si aspetta molto dalle proprie attività, dai propri sforzi e passano quasi inosservati gli splendidi regali che ci fa la primavera. Meno male che quando fioriscono, i ciliegi e i susini catturano l’attenzione di tutti, come succede con le nevicate. Continue Reading →

Orsi veri

In Alpago con una certa periodicità l’orso combina qualche guaio, aggiungendo prove provate alle mille leggende che lo vogliono ora qua, ora là. Guardando il nostro dolce paesaggio, le colline verdi, le vette innevate, il lago che luccica lontano, è difficile ascoltare i racconti quasi sussurrati per non spaventare i bambini. Eppure che lui abbia divorato un asinello è cosa certa. La nostra amica, per prevenire ogni dubbio, ci racconta dei pochi resti trovati nel pascolo dove nessuno aveva mai dubitato dell’incolumità dei greggi lasciati liberi. Continue Reading →

Lupi cattivi

Giulia bambina aveva tra i suoi giochi un animale di plastica rossa: era il lupo cattivo da infilare nel collo degli zii spaventati. Lui era cattivissimo, ma esistono nelle favole i lupi buoni? Il gatto con gli stivali è terribile solo con gli orchi, i gatti d’America sono crudeli con Fievel, il topino, tutti tranne uno che è un povero disadattato gentile. Continue Reading →

Il mare a primavera

Il mare ogni anno a primavera fiorisce, grazie alla luce del sole. Miliardi di creaturine lo popolano: il plancton è la fonte di ogni vita. La nostra laguna seguirebbe i ritmi di natura se noi veneziani non avessimo costruito case, scavato canali, impiantato raffinerie, pescato e navigato. Continue Reading →