Peonie

Le nostre peonie sono bianche come la neve e grandi come pizze. Il povero stelo che dovrebbe sorreggerle le ha dolcemente appoggiate a terra assecondando la direzione del ramo sporto in avanti a cercare il sole. Tagliamole! Il progetto era  quello di liberare l’esile arbusto dal suo peso, però alla fin fine gli abbiamo girato intorno senza usare le forbici. Continue Reading →

L’albero magico

Emma STELLINA sta per compiere un anno! È vivace, pronta ad esplorare il mondo gattonando, attenta a tutto. Riempie la manina di sabbia bagnata e attaccaticcia, la guarda con attenzione, e la rimette al suo posto: non tutto si può mangiare. Sta facendo progressi: invece di cercare di assaggiare gli oggetti più improbabili guarda mammina, la cuoca di casa, con aria interrogativa. Continue Reading →

Cimeli

Ci piange il cuore quando un ricamo delicato o una trina particolarmente bella ha ceduto all’usura del tempo e presenta danni irreparabili. Non abbiamo le risorse degli archeologi: nessun museo accoglierà i nostri lenzuoli bucati, per lo meno non prima di duemila anni. Continue Reading →

Piedini cercasi

Laura ha trovato irresistibili le calzette rosse da neonato e si è subito immaginata delle gambette nervose pedalare nel vuoto con i piedini calzati di rosso. Nella favola le scarpette rosse costringevano la bambina che incautamente le aveva scelte ad una danza continua ed estenuante. Certo anche i piccolissimi sembrano non riuscire a star fermi e scalciano senza avere nessuna capacità di organizzare i loro movimenti. Continue Reading →

Fiori di lana

La brezza di primavera ci accarezza, le cime dei monti sono ancora innevate e il sole che fa risplendere il giallo dei narcisi non deve ingannarci: fa ancora freddo! Il camino e la stufa rendono piacevole la temperatura nella nostra casetta, ma non è il caso di starsene rintanate, è tutto un dentro e fuori, per prendere la legna, per ammirare i fiori, per fare festa ai cagnetti dei nostri vicini che abbaiano furiosamente perché vogliono capire se siamo ostili o amiche. Continue Reading →