Pulcini

Le uova rappresentano la nascita del cosmo in culture antichissime, dal medioevo sono simbolo di resurrezione: sembrano senza vita come i sassi per via del loro guscio inorganico, ma contengono esserini in formazione. Nei vecchi ricami i pulcini sono molto simili ai bimbi, teneri e innocenti, capaci di rinnovare la sorpresa per i doni della primavera. Continue Reading →

Petali

Gli alberi fioriti hanno sempre un aspetto fragile: il gelo può danneggiarli seriamente e il vento, facendo nevicare una miriade di petali, sembra tormentarli, quasi fosse anch’esso un crudele emissario dell’inverno. Anche se ci è poco gradito l’inesorabile progredire del tempo, osserviamo con gioia come i minuscoli frutti, che non hanno più bisogno dell’opera degli insetti, si sbarazzino della loro veste stupenda per avviarsi a maturazione. Continue Reading →

Coriandoli

A Laura probabilmente sono piaciute molto le mascherine che, fingendosi Zorro, Supermen e coccinelle, hanno sparso ovunque manciate di coriandoli. Lei non si è soffermata a guardare le sofisticate mise degli adulti, i suoi sguardi erano tutti per quei nanerottoli buffi che vestivano bene i costumi da pulcini perché, ad accentuare le loro rotondità, indossavano il pannolone e trotterellavano pieni di allegria, già consapevoli di essere un divertimento per tutti. Continue Reading →

Fiori d’inverno

Dire che il nocciolo è in fiore è esatto, anche se vedendolo ben pochi riterrebbero la sua una fioritura. Eppure a suo tempo avremo le nocciole, o, per meglio dire le vedremo fino a quando saranno verdine e tenere, a maturazione spariranno, e le ritroveremo a terra, gusci vuoti e leggeri. Non ci dispiace, infatti riteniamo una gran fortuna poter ammirare gli scoiattoli meno timidi che vengono a cercar cibo vicino alla nostra casetta. Continue Reading →

Risveglio

In primavera la vita rinasce, i bucaneve non trovano il gelo ad accoglierli, però per spuntare debbono riuscire a liberarsi del cappuccio formato dalle foglie che, cadute in autunno, si sono unite in un tappeto compatto. Anche gli anemoni se la cavano bene, come pulcini che bucano il guscio. Gli ellebori ci hanno accolte con un’aria malaticcia, gli steli piegati, ma ci siamo preoccupate per loro inutilmente: al mattino hanno un risveglio difficile, ma durante la giornata il loro portamento cambia e potrebbero rappresentare l’orgoglio del più esigente dei fioristi. Continue Reading →