Animali nella rete

Le reticelle per il ricamo un tempo venivano preparate a mano, con la stessa tecnica delle reti da pesca. Poi l’ago non acchiappava solo pesci, ma cani, gatti, conigli, fiori e pastorelle: tutto un mondo di fantasia si trovava impigliato nella griglia sottile.

Noi non saremmo capaci di realizzare simili finezze, i piccoli ricami che troviamo sono impalpabili come farfalle, così leggeri che è un rischio lavarli. Dopo il bucato effettuato con mille precauzioni i nostri tesori vengono messi sotto vetro, ne siamo orgogliose, come gli archeologi sono fieri delle loro scoperte. Abbiamo una bella lepre che vorremmo riprodurre a punto croce, e non esiste nulla di più facile che riprodurre i conigli sulla tela Aida.

Lepre

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.