Carnevale a Venezia

Semel in anno licet insanire. Questo forse non vale più per la nostra società malata, che tutti gli uomini di buona volontà vorrebbero veder uscire dal suo periodo di lucida e cinica follia. Così il carnevale appare gravato da una stanchezza e da una serietà senza sorriso, che vorrebbe togliere la maschera a tanti disonesti, piuttosto che concedere anche agli adulti di giocare a nascondere il viso, ritrovando la dimensione dello scherzo e del riso.

Certo sono sempre incantevoli i bimbetti con la pelle dell’orso o quelle goffe principessine che portano, sopra i cappotti pesanti, lucide vesti azzurre costellate di stelle. Non mancano decine di Zorro e un buon numero di Spider Men, spesso così consapevoli della durezza dei tempi presenti da portarsi a spasso ferocissimi tirannosauri o uno dei terribili draghi della Play Mobil.

Carnevale a Venezia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.