Doni

Non pensiamo sia la crisi ad averci tolto il desiderio di acquistare regali per i nostri cari, tanto meno è un problema di disaffezione, manca qualcosa, o forse c’è qualcosa di troppo. Il fatto è che ci facciamo regaletti in continuazione, assecondando i gusti l’una dell’altra. Ma Natale è un’altra cosa.

Ricordiamo dell’infanzia quella fiducia nella bontà  che ci faceva amare lo scambio di doni. Nel nostro comperare c’è la predilezione per le piccole cose, per i pizzi dimenticati, per le vecchie tazze e le teiere un po’ sbeccate, ma è del tutto assente un’attesa, una speranza di bontà. La ritroveremo incartando un bel numero di cianfrusaglie che ci siamo concesse nel corso dell’anno per radunarle sotto l’albero, saranno senz’altro belle e nuove  ravvivate dallo sfavillare delle candeline.

Buon Natale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.