Fragole

Commentiamo la pubblicità di una rivista: una bellissima fragola è accostata a una bocca vermiglia. Noi non siamo tentate dal comprare un rossetto così, che fa sembrare anche la fragola poco invitante, quasi costituisse l’ennesima allusione ad un erotismo di maniera. In confronto appare meno peccaminosa la mela di Eva, tonda come un seno materno.

Nella casa delle nostre nonne la camera dei segreti aveva letti scuri e biancheria completamente candida e le fragole, col loro bel rosso, comparivano allegramente sul tavolo o sulle mensolette della cucina, lì avevano un’aria desiderabile ma onesta. La cucina era il luogo dei sapori e dei colori: peperoni carnosi rossi e gialli e pomodori polposi, finivano in pentola accontentandosi di rallegrare la vista, l’olfatto, il gusto, senza allusioni ad altri sensi.  Nonna Irma ci diceva sempre che il fidanzato si conquista con un sorriso e il marito lo si tiene poi prendendolo per la gola.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.