Galline

È la stagione delle uova di Pasqua, quando eravamo bambine le sorprese erano oggettini del tutto insignificanti, c’era invece una grande attesa, c’era ancora la capacità di farsi consolare per l’inevitabile delusione dal sapore della cioccolata. Infatti la cosa veramente sorprendente è che il guscio è commestibile mentre l’interno non lo è, è solo un pretesto per trovare il coraggio di rompere quella forma perfetta. Una volta c’era l’usanza di colorare i gusci delle uova di gallina, potevano venir dipinti o semplicemente fatti cuocere con le bucce delle cipolle.

Chi vive in città dimentica il vero mistero: la vera sorpresa la si ottiene lasciando alle galline le proprie uova, aspettando con pazienza che grazie alle cure materne, si dischiudano, che il guscio venga rotto dall’interno. Avremmo molto da imparare, in quanto a pazienza e sollecitudine dalle povere galline, animali maltrattati e sottovalutati, come maltrattate e sottovalutate sono le donne ad esse paragonate.

Caccia alla gallina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.