Befane

La Befana vien di notte,

con le scarpe tutte rotte,

il vestito alla romana,

viva, viva la Befana!

È la festa del travestimento, nella totale sconfitta di quel narcisismo che impone i suoi canoni di bellezza. Lei è tutta contenta di essere brutta, male in arnese, e vecchia: vecchia come il mondo!

Di solito la impersonano zii e zie goffi e baffuti (baffuti entrambi ovviamente!) perché i genitori non vogliono perdersi il divertimento e continuano a recitare la propria parte. I bimbi sono in pari misura attratti e spaventati: come piccoli falchi, volano in picchiata sui doni, per poi scapparsene via.

Laura e Cristina, nell’età giusta per cominciare ad aspirare a questo ruolo, si sono date daffare per scovare qualche femminuccia che volesse una bambola, qualche piccino che volesse un asinello: come sono rari i bambini oggi! Da una sola Befana per tanti bambini, si è passati a tante befane per un solo bambino, meno male che i giocattoli confezionati da Laura, col loro sapore di tempi andati, nati da mani operose ancora capaci di lavoro domestico, non temono nessuna concorrenza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.