Maialini

I maialini si prestano a far da modelli per i salvadanai, panciuti, lisci e tondi, mentre Giulia da piccola ne aveva uno in peluche, col cappello da Babbo Natale. Sembra siano intelligenti quanto i cani e che, come i cani, si potrebbero tenere in casa. Non parliamo qui dei porcellini d’India, che nonostante il nome appartengono alla famiglia dei roditori, ma di veri suini.

Sconsigliamo i neri dei Nebrodi e anche gli esemplari appartenenti alla razza della Cinta Senese: anche se non allevati all’ingrasso diventano comunque troppo ingombranti. Vanno benissimo i tailandesi nani e, a chi avesse un marito più propenso a pagare lo psicanalista piuttosto che concedere la pet therapy, Laura potrebbe affidare uno dei suoi beniamini, in morbida flanella. Non c’è da spaventarsi se è tutto cosparso di macchioline: non è peste suina, ma tessuto a pois.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.