Nel mare

I pesci ci hanno sempre affascinato, come ci affascina il loro mondo subacqueo. Cristina ha iniziato a ricamarli e a raffigurarli con le stoffe per circondarsi di quadretti incorniciati col legno ricavato da vecchie barche ormai sfasciate. I colori si armonizzano e noi sogniamo il mare, con le sue profondità segrete, la libertà di animali che non siamo ancora riusciti a mettere in gabbia.

 Abbiamo un passato di cacciatrici di granchi, che da bambine ci incuriosivano e ci facevano paura; catturati con le retine, bisognava lasciarli scivolare nei secchielli senza trovarsi a fare i conti con le chele. Loro in quello spazio innaturale giravano in tondo senza trovare una via d’uscita, alzando la guardia ogni volta che li guardavamo troppo da vicino. Quando li avevamo ben osservati li restituivamo al loro elemento, dove ci sfuggivano veloci con il loro passo obliquo.

Granchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.