Rose

Le rose sono l’orgoglio dei bei giardini e potrebbero rappresentare un simbolo degli scambi tra culture, che nel caso specifico procedono per ibridazioni e innesti. Dal 1820 in poi questo fiore è diventato il protagonista di variazioni sempre nuove e bellissime, partendo da esemplari che avevano già condiviso con l’uomo millenni di storia, in Cina come in Europa. Le rose non vengono create solo dai vivaisti, anche le ricamatrici danno il loro contributo, rivelando una spiccata preferenza per le grandi corolle rosa, con petali che si dispongono armoniosamente, non ancora del tutto dischiusi.

Il punto pieno rende il colore ricco ed omogeneo, mentre il punto erba evita che un’eccessiva esuberanza di forme renda meno nitido il disegno. Se le belle tovaglie non fossero destinate alla tavola, dove devono regnare gli aromi delle vivande o degli infusi, sarebbe romantico profumarle con l’acqua di rose, ingiustamente trascurata tra la gran varietà dei prodotti di profumeria, e godere di una fioritura che incanta la vista e l’olfatto, senza rompere quella magia del silenzio che rende dolce e accogliente il piccolo mondo delle gioie domestiche.

Rosa da tè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.