Sciarpe

La passione per le sciarpe accomuna Laura e Cristina, così come è comune la loro sconfinata provvista di gomitoloni. Il negozio che li vende non è costantemente fornito, bisogna andare tutti i giorni a verificare se è arrivata merce nuova. Non arriva quasi mai, ma quando arriva è l’abbuffata totale: così come i criceti e gli scoiattoli quando sono sazi si riempiono le guance quasi a scoppiare, le due sorelle, pur sapendo di avere armadi e cassapanche piene, non rinunciano mai all’affare.Se dovessero mai sopraggiungere anni di carestia, forse determinata dal proliferare dei lupi in questi freddi inverni o da un’epidemia di alopecia della pecora, Laura e Cristina potrebbero continuare a  fare sciarpe per il resto della loro vita. Cristina approfitta delle serate davanti alla televisione per andar su diritta diritta con le sue sciarpe all’uncinetto, a fine giornata è talmente stanca da non potersi permettere alcun slancio di creatività. Laura inframmezza le sciarpe ai suoi numerosissimi lavori di stoffa, predilige i ferri, il punto legaccio, e non sembra turbata dalla lunghezza del lavoro: ama la lana grossa, non per fare prima ma per poter avvolgersi nella più calda delle sciarpe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.