Tea for three

Stiamo per descrivervi un pomeriggio di perfetta felicità. Già poter bere un tè a Dublino con mamma è per due sorelle, delle quale la più giovane ha sessant’anni, un dono prezioso, se a questo aggiungete un localino indimenticabile, in un grande spazio coperto, contiguo ad un negozio di lane di qualità, avete tutti gli ingredienti per immaginare un momento magico. Per Cristina è stato un ritorno, aveva già gustato la torta di mele, circondata da quella luce grigia e protettiva che proveniva dalle altissime vetrate ed era rimasta deliziata dalle stoviglie, tanto da suggerire al gestore del bar sotto casa un radicale cambio di look per il suo caffè.

 L’ottimo tè e la cioccolata vengono infatti serviti in tazze, tazzine o scodelle antiche, tutte diverse l’una dall’altra, pregevoli sopravvissute dei servizi buoni di almeno una ventina di vecchiette irlandesi. Il pomeriggio trascorso insieme verrà più o meno a proposito inserito nelle fantasiose saghe familiari, narrate per tanti e tanti anni, appartenendo a quel ciclo di rievocazioni e leggende che esordiranno con la frase, ripetuta con infinito compiacimento: “quando al nostra Giulia lavorava a Dublino.”

Tavolo 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.