Befana

La befana è un po’ strega, non è rassicurante come Babbo Natale, ci fa ricordare, della nostra infanzia, le tante paure che nascevano dal buio. Quando noi eravamo piccole il mondo era pieno di bambini imbronciati, di buoni motivi ne avevamo, cominciando dal fatto che quello che non avevi mangiato a pranzo lo ritrovavi nel piatto della cena.

Gli insegnanti erano spesso severi e riuscivano ad allinearci per quelle fotografie di classe ove quasi nessuno sorrideva, nemmeno chi aveva con sé il proprio giocattolo preferito. Per fortuna non dovevamo render conto agli adulti dei nostri malumori, parlavamo poco e ci veniva attribuita una timidezza che nascondeva ogni pensiero. La psicoanalisi infantile era già stata inventata, ma noi ce ne saremo rimaste zitte ad oltranza, con le nostre bambole serie e compite.

Una bambola, un cavallino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.