Una bella toppa

A volte ai mercatini si incontrano ricami strani, spesso ci immaginiamo siano opera di principianti o di bambine, fantasiose e pasticcione. Il nostro ultimo acquisto ci ha dato molto da pensare: su una tovaglietta ricamata in modo impeccabile con un filo beige sfumato sono stati applicati ad ogni angolo ciondoli lavorati a punto basso all’uncinetto, mentre al centro è stata aggiunta una toppa dai contorni irregolari: tutto molto colorato e assolutamente inadatto a completare un lavoro pregevole così com’era, anche se un po’ scialbo.

Niente buchi da coprire, scucite le aggiunte, la tovaglietta è come rinata, mentre i fiori colorati diverranno i protagonisti di un paio di spille confezionate da Laura. L’importante è che nulla vada perduto, anche se abbiamo distrutto le prove del conflitto tra la generazione del ricamo bianco ed accurato e le nuove generazioni che, nonostante la minor abilità, reclamavano un mondo vivace e un pò crazy. Ci auguriamo che la nostra contestatrice si sia dedicata al patchwork o che abbia ricevuto una bella scatola di matite che le abbiano consentito di giocare con tutte le tinte dell’arcobaleno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.